622views

Shopping su Instagram

Secondo le ultime ricerche, condotte proprio da Facebook, sempre più persone (circa il 39%) effettuano spese tramite smartphone e tablet. Perché non approfittarne allora: forte del sempre maggiore consenso dell’applicazione, sbarca anche in Italia la funzione che permette di fare shopping su Instagram.

L’implementazione consente di visualizzare la descrizione e il prezzo dell’articolo proposto. Con un clic al link sarà poi possibile essere re-inviati allo store per concludere l’acquisto. Anche dal punto di vista dei venditori la pratica è altrettanto immediata: occorre solo selezionare la foto e taggare i prodotti.

Shopping su Instagram Shopping su Instagram

Semplice, gratuito e alla portata di tutti, seppur con qualche limitazione (fashion blogger e affini non potranno taggare i capi indossati). La funzione non è aperta alle sole aziende ma, in generale, a chiunque disponga di un account premium (se ne contano quasi 25milioni in tutto il mondo).

Get inspired

Shopping su Instagram

Photo by Jakob Owens on Unsplash

-L’obiettivo è fornire un’esperienza sempre più immersiva.- Queste le parole di Alberto Mazzieri, Industry Manager Facebook Italia. I maligni potranno pensare si tratti dell’ennesima trovata del colosso blu per monetizzare da una sua applicazione (e come dargli torto). A questo proposito, Mazzieri precisa che Instagram non ricava denaro direttamente dalla funzione e che i post di Shopping non si potranno sponsorizzare, almeno per ora. Non è infatti da escludere che ciò avverrà in un prossimo futuro, con buona pace dei tanti utenti che lamentano l’eccesso di post sponsorizzati.

Al momento quindi, la possibilità di fare shopping su Instagram si colloca a pieno all’interno della filosofia dell’azienda che fa dell’ispirazione il suo mantra, e la ragione principale del suo successo. Non a caso il settore della moda è quello con, in media, più follower al mondo, a conferma che gli utenti prediligono proprio l’utilizzo di questo social per ricercare suggerimenti sul look. Senza contare che tra le Stories più popolari si ritrovano spesso i grandi brand di abbigliamento. Il mondo del fashion è inoltre quello con la community più attiva, ovvero statisticamente più propensa a commentare e a guardare video promozionali. 

Tra concorrenza ed opportunità

A ben vedere quella introdotta da Instagram non è una novità nel mondo delle piattaforme web. In America Pinterest offre un servizio simile molto apprezzato, e anche in Italia è una vetrina per molti brand famosi, per quanto spesso considerata di nicchia. Per non parlare di 21buttons, app che al suo esordio ha rappresentato una nuova frontiera nel mondo delle fashion blogger e che permette in pochi passaggi di acquistare interi outfit.

Dov’è allora la rivoluzione? Ma nello sfruttare la vera forza di Instagram, naturalmente. A settembre dello scorso anno gli utenti attivi sulla piattaforma erano 800milioni in tutto il mondo, e i numeri sono destinati a crescere in maniera esponenziale soprattutto tra i più giovani. Ciò che ha fatto Instagram è stato quindi sfruttare la potenza di fuoco della componente social offrendo una possibilità concreta di vendita.

Shopping su Instagram

La possibilità di fare shopping su Instagram rappresenta un’opportunità, non solo per i grandi brand e per gli influencer navigati ma anche per figure più piccole, purché in grado di costruire un messaggio capace di attrarre gli utenti. Come afferma lo stesso Mazzieri -Shopping su Instagram garantisce ai brand un ulteriore modo per creare legami preziosi con la community.-

In America la funzione ha fatto registrare un generale aumento delle ordinazioni e del traffico verso le piattaforme di e-commerce. Tutto lascia presagire un andamento analogo anche nel nostro paese.

Condividi!

You may also like