Ottimizzazione SEO

SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca. In parole povere si tratta di una serie di regole e tattiche che hanno l’obiettivo di ottenere un buon posizionamento all’interno della SERP dei motori di ricerca.

Qualche precisazione. Per SERP si intende la pagina dei risultati restituita da Google quando viene fatta una ricerca. Perché parlare di Google? Semplice, perché è in assoluto il motore di ricerca più utilizzato al mondo (secondo alcune stime, in Italia sarebbe usato da oltre il 90% degli utenti). L’ottimizzazione SEO dunque si riduce ad uno studio approfondito dell’algoritmo utilizzato da Google per filtrare le ricerche.

Come lavora un motore di ricerca

Tutti i motori di ricerca utilizzano un processo diviso in 4 fasi:

  • crawling, attraverso dei piccoli software chiamati spider, Google analizza tutto il materiale presente sulla sua piattaforma
  • indicizzazione, dopo l’analisi delle informazione avviene la classificazione delle stesse (in base alle keyword, alle categorie, agli argomenti trattati,…)
  • ranking, l’algoritmo di Google ordina i contenuti scegliendo quelli che più si avvicinano alla richiesta fatta nell’apposita query 
  • creazione della SERP, viene infine realizzata la pagina di ricerca restituita all’utente.

Perché l’ottimizzazione SEO dei contenuti è così importante?

Per incrementare le visite al tuo sito (o blog) è vitale ottenere un buon posizionamento all’interno della SERP, ma per fare ciò è necessario effettuare un’approfondita analisi SEO dei contenuti proposti. Insomma non si scappa: la SEO è un’attività di fondamentale importanza.

Attenzione! È vero che ottenere una posizione ottimale nella SERP è di grandissimo aiuto ma ciò non è comunque sufficiente per far sì che gli utenti diano un’occhiata al tuo sito. I contenuti devono essere di qualità, pertinenti e piacevoli alla lettura.

Di seguito un’infografica riassuntiva con le cose da fare e gli errori da non commettere in alcun modo nell’ottimizzazione SEO dei tuoi contenuti.

Ottimizzazione SEO: cose da fare e cose da evitare

You may also like

Condividi!