507views

Le migliori alternative a Google

Google. Il sito più visitato al mondo. Talmente popolare che il termine googlare (to google, in inglese) è entrato a far parte del vocabolario quotidiano delle persone, con il significato, appunto, di cercare su Google. Anche se, negli ultimi anni, è diventato a tutti gli effetti un sinonimo per indicare, più in generale, la ricerca sul web.

A nulla son valse le critiche e le controversie che si sono succedute sin dalla sua fondazione: l’accettazione passiva delle censure in Cina, la multa dell’Unione Europea per aver danneggiato la libera concorrenza nella sezione Shopping del motore di ricerca, le continue problematiche relative alla violazione della privacy,…. 

Potremo continuare così a lungo. Eppure la fama e la leadership nel mondo del colosso di Mountain View non sono mai state scalfite. Ad oggi, oltre il 70% della popolazione mondiale lo usa abitualmente.

Eppure, a ben vedere, le alternative a Google esistono. Non sono completamente esenti da problematiche e in alcuni casi sono a limitate ad alcune zone del mondo, ma ci sono. Ed è bene conoscerle. Non fosse altro che per fare la parte dell’hipster alternativo nelle discussioni con gli amici.

Bing

Alternative a Google: Bing

Search Engine made in Microsoft. Nonché browser predefinito di Microsoft Edge (la naturale evoluzione del bistratto Explorer).

Si trova puntualmente al secondo posto dei motori di ricerca più usati al mondo. In perenne competizione con Google, al punto che, secondo i maligni, il termine stesso (Bing) sarebbe in realtà l’acronimo di But It’s Not Google. Una presa di distanza molto importante, tuttavia mai confermata. 

Gli elementi che maggiormente catturano l’attenzione su Bing riguardano lo sfondo della homepage (che cambia regolarmente ogni giorno) e la ricerca per video (considerata più fruibile di quella proposta dalla grande G).  

Baidu

Alternative a Google nel mondo: per la Cina, Baidu

Il motore di ricerca più usato in Cina e tra le più famose alternative a Google nel mondo.

Il look è molto simile a quello presente nella controparte americana: interfaccia pulita e spazio riservato agli annunci sponsorizzati in alto, prima dei risultati di ricerca. Ciò che cambia davvero è la lingua (il mandarino), incomprensibile ai più.

È tristemente noto per le pesanti censure attuate dal governo cinese. In particolar modo, sono cancellate dal web tutte le immagini e i siti/blog che diffondono messaggi, anche solo lontanamente, democratici e anticomunisti. Tutto il materiale non preventivamente approvato dalle autorità di Beijing viene bollato come destabilizzate o, addirittura, di matrice terroristica.

Yandex

Il corrispondente siberiano di Baidu. Oltre che in Russia, Yandex è usato attivamente nei paesi limitrofi, come Ucraina e Kazakistan.

Alternative a Google nel mondo: e per la Russia, Yandex

L’interfaccia è molto pulita e di facile utilizzo. 

Anche in questo caso, la piattaforma non è esente da censure. A questo proposito, nel 2013 il Parlamento russo ha varato la cosiddetta legge anti-pirateria che, a detta di molti, sarebbe in realtà uno strumento che limita e, pertanto minaccia, le libertà della Rete.  

DuckDuckGo

DuckDuckGo è una delle migliori alternative a Google

Il motore di ricerca che non ti traccia. Questo è il suo motto.

DuckDuckGo ha fatto della protezione della privacy il suo cavallo di battaglia. Infatti:

  • non raccoglie, ne tantomeno condivide, le informazioni personali degli utenti;
  • non viene memorizzata la cronologia di ricerca (alla faccia degli inserzionisti pubblicitari);
  • la modalità in incognito è davvero incognita (a differenza di altri motori che riescono comunque a tracciare le ricerche).

Nonostante tutti i buoni propositi non è completamente privo di pubblicità che, tuttavia, è presente in maniera ridotta e non invasiva.

Di certo una delle alternative a Google più valide, soprattutto se temi per l’incolumità della tua privacy.

StartPage

Allo stesso modo di DuckDuckGo, questo motore di ricerca (powered by Google) si ripropone come paladino della privacy per tutti i suoi utenti.

Può sembra quantomeno sospetto che, vista l’affiliazione a Google, StartPage riesca comunque a garantire una protezione completa dei dati dei consumatori. 

Alternative a Google: il proxy di StartPage

Il servizio tuttavia parrebbe ottimo. Per una maggiore sicurezza, viene offerta, in ogni risultato di ricerca, la possibilità di utilizzare un proxy per la navigazione, che consente di esplorare il sito scelto in maniera anonima.

Non è del esente dalla pubblicità che, neanche a dirlo, viene distribuita da Google.

Ecosia

Ecosia: una delle alternative a Google più green

Ultimo, ma non meno importante. The Search Engine that plants tree. 

Ecosia si distingue dalle altre alternative a Google per il forte messaggio ambientalista e sociale. I suoi propositi sono di ripopolare le foreste del mondo e rafforzare le comunità dei paesi più disagiati, fornendo loro la possibilità di intraprendere una vera attività economica. 

Un progetto molto ambizioso che si sostenta grazie proprio all’attività del motore di ricerca e, più in particolare, grazie ai ricavi derivati dalle inserzioni pubblicitarie Il tutto, nel pieno rispetto della privacy: i dati degli utenti infatti sono protetti e non sono in alcun modo venduti agli inserzionisti.

You may also like

Condividi!