like

Quello appena trascorso è stato un anno da dimenticare in casa Facebook. Non solo per la quantità di scandali, cui la compagnia è stata coinvolta, ma anche per il declino della reach organica che ha colpito molte aziende, portando nel 2018 ad un significativo calo del traffico referral proveniente dal social network.

La soluzione “chiave” sarebbe quella di ridurre la dipendenza da Facebook, ma è più facile a dirsi, che a farsi! Soprattutto in virtù degli ancora elevati vantaggi che possono essere portati con un utilizzo intelligente della piattaforma.

La domanda sorge dunque spontanea: come massimizzare al meglio le prestazioni di Facebook in questo 2019? Un’eloquente risposta, ci viene fornita dall’ultimo report di BuzzSumo. Nel corso del 2018, il team ha analizzato 777 milioni di post provenienti dalle Pagine del social network al fine di determinare i fattori chiave che possono contribuire a migliorare le prestazioni della piattaforma.

Ecco un breve resoconto.

1. I video sono la tipologia di post con il miglior rendimento

Nessuna sorpresa: il video è il tipo di post che garantisce le prestazioni più elevate su Facebook. Dalle stime, generano circa il 59% dell’engagement in più rispetto ad altri tipi di contenuto

report facebook contenuti video

Come ben visibile dall’immagine, il margine dei video, in termini di coinvolgimento generato, non è nemmeno lontanamente paragonabile a quello di Foto, Giveaway o Link. 

Il formato video rimane dunque un punto chiave dello sviluppo della piattaforma. Dopotutto, possiamo affermare che le predizioni di Mark Zuckerberg non si sono discostate troppo dalla realtà. Già nel 2014, infatti, il CEO di Facebook affermava che, entro 5 anni, il social network sarebbe stato perlopiù composto da video.

lunghezza video dei video sul social network

Se dunque intendi continuare ad investire su Facebook anche in questo 2019, i contenuti video sono ciò su cui devi puntare!

2. La sera è il periodo ideale della giornata per pubblicare

report facebook periodo giornata

Dato da prendere con le pinze: il periodo in cui è meglio pubblicare un post è infatti fortemente legato al pubblico di riferimento.

Lo stesso team di BuzzSumo afferma: “Ogni pubblico di destinazione è diverso, quindi questi numeri globali potrebbero non funzionare per te. Ad ogni modo, puoi sempre dare un’occhiata e usarli come punto di partenza se non disponi di altri dati.

Il report suggerisce che le serate vedono un maggior engagement nei post pubblicati. Le motivazioni sono varie: minor competizione nei feed (è risaputo che la maggioranza delle aziende pubblica durante il giorno), utenti più attivi e ricettivi (a maggior ragione se sono alla ricerca di qualche momento di svago dopo una lunga giornata di lavoro),….

Come affermato in precedenza, ciò non si applica a tutte le Pagine, ma se sei ancora in fase di sperimentazione questo potrebbe essere un buon punto di partenza.

3. Weekend = maggior engagement

report facebook post weekend

Anche in questo caso, il dato non è applicabile a tutte le aziende ed è necessario che tu prenda in considerazione il tuo pubblico.

A seconda di chi stai cercando di raggiungere, devi infatti considerare come e quando è probabile si trovi online, quanto è libero di navigare su Facebook,…. Elementi vitali per valutare il tuo impegno nella piattaforma.

Quel che tuttavia è certo è che la ridotta concorrenza nel feed, unita al tempo libero cui è in possesso buona parte degli utenti, portano i post pubblicati nel weekend a ricevere un maggior engagement.

4. I post brevi ottengono performance migliori

report facebook lunghezza post

Il report di BuzzSumo suggerisce che le descrizioni brevi ottengono risultati migliori all’interno di Facebook.

Di nuovo: per la tua azienda, il discorso potrebbe essere differente.

Assicurati di sperimentare e di verificare i risultati ottenuti da post di diversa lunghezza. Ma fai attenzione perché un test definitivo, che riporti risultati ad ampio raggio e con un margine di errore apprezzabile, potrebbe protrarsi anche per diverse settimane. È una buona idea, quindi, utilizzare i dati qui riportati come base di partenza

 

Queste, in breve, sono le dritte per sfruttare al meglio Facebook in questo 2019.

Ridurre la dipendenza della propria azienda dalla piattaforma è senz’altro l’approccio migliore, anche se The Social Network è in grado di garantire tante soddisfazioni a coloro che lo utilizzano in maniera adeguata. È bene ad ogni modo ricordare che diversificare le fonti di traffico è fondamentale per la sopravvivenza di un’attività.

Condividi!

You may also like