Oramai ne senti parlare ovunque, talvolta a sproposito. Se hai a che fare con il mondo del Digital Marketing, sono senz’altro una costante della tua attività. Nel bene e nel male, gli influencer sono sulla bocca di tutti. Ma che dire dei micro-influencer?

Il Micro-influencer Marketing sta decollando e inizia ad avere lo stesso successo delle campagne pubblicitarie sponsorizzate da facoltose celebrity.

Ma perché? La ragione principale è una: fiducia. Gli utenti sono più predisposti a fidarsi delle opinioni di persone che conoscono e che sono abituate a seguire sui social quasi quotidianamente. Il loro, è percepito come un parere onesto.

Ma chi sono esattamente i micro-influencer?

chi sono i micro-influencer?

I micro-influencer sono individui che hanno un numero complessivo di follower compreso tra 1.000 e 1.000.000, e sono considerati degli esperti all’interno della loro nicchia.

Proprio in virtù della loro appartenenza ad una nicchia, questi esperti si collegano ad un livello più profondo con il loro pubblico e, per tale motivo, tendono a generare un maggior engagement. Da uno studio dello scorso anno, è emerso che gli influencer con circa 1.000 follower possono generare fino all’85% di engagement in più rispetto a quelli con un pubblico di oltre 100.000 persone.

Gli influencer con un numero di follower compreso tra i 1.000 e i 100.000, paiono dunque essere più privilegiati in termini di coinvolgimento dell’utenza.

Ha senso: un pubblico ristretto favorisce l’interazione diretta e personale. E di questi tempi, è un elemento che vale oro nell’industria del Marketing.

Con un numero ridotto di follower, il seguito dei micro-influencer tende a considerarsi come un suo pari, piuttosto che un semplice fan. Per tale motivo, l’84% degli utenti tende a fidarsi delle loro raccomandazioni, e di conseguenza a snobbare altri tipi di pubblicità.

Quali sono i benefici nell’utilizzo di micro-influencer?

i micro-influencer possono contribuire alla crescita di un'azienda?

Alti tassi di coinvolgimento e di conversione

A differenza di celebrity e influencer con milioni e milioni di fan, i micro-influencer sono in grado di interagire spesso con il proprio pubblico, tramite Mi piace, Segui e risposte a commenti/domande.

Gli elevati tassi di coinvolgimento indicano che il tuo piccolo influencer sta attivamente sostenendo il prodotto, e non si limita a pubblicare qualche foto e a lasciarla comparire sui feed.

Tale esposizione può far sì che un pubblico ben selezionato inizi a mettere gli occhi sulla tua attività. Allo stesso modo, contribuisce in gran misura alla vendita del prodotto stesso. Il 49% degli utenti afferma infatti di fidarsi delle raccomandazioni del proprio influencer di fiducia. Ciò non dovrebbe essere una sorpresa: l’importanza di raccomandazioni e recensioni è cosa ben nota!

Accessibilità

Avvalersi del supporto di una celebrity può arrivare a costare centinaia di migliaia di euro, per un singolo post. Dunque, a meno che tu non sia un grande brand, l’ipotesi di usufruire di un’immagine universalmente riconosciuta è quantomai irrealistica.

I micro-influencer sono molto più economici. Tutto dipende dal numero di follower e dall’engagement, ma in media i valori oscillano intorno ai 1.000€/post per coloro che possiedono 100.000 follower.

Poiché probabilmente il tuo budget sarà ben più sostanzioso (si spera!), potresti pensare di entrare in contatto con più di un micro-influencer, costruendo dunque un’ampia rete capace di raggiungere quante più persone possibile.

Mercato di nicchia

Diversamente dalle celebrity più in voga, grazie ai micro-influencer puoi attingere a un mercato di nicchia molto specifico.

I micro-influencer sono disponibili in ogni forma e dimensione! Ognuno di loro ha una specifica area di competenza e uno stile che li rende riconoscibili. In genere, sono attorniati da una tribù che ha i loro stessi interessi.

Considera i tuoi consumatori. Che tipo di persone potrebbero seguire? Cosa li spingerebbe ad acquistare il mio prodotto?

L’unico modo di avere successo con il Micro-influencer Marketing è trovare qualcuno che si rivolga nello specifico al tuo target di riferimento.

Perché i micro-influencer sono così efficaci oggi?

micro-influencer vs celebrity

Foto di Callie Morgan per Unsplash

La risposta è semplice: sono più affidabili delle celebrity.

Con il loro background umile e le interazioni individuali, sono in grado di connettersi con il pubblico a livello personale e, dunque, di comprenderne le difficoltà. Spesso, chi li segue, ha affrontato problematiche simili ed è “attratto” da chi è riuscito a superarle. Dunque, quando un micro-influencer consiglia loro un prodotto, la sua è considerata come la parola di un esperto.

Certo, anche le celebrity recensiscono i prodotti. Ma sappiamo bene tutti che, con ogni probabilità, un utilizzerà mai il prodotto che sta sostenendo. È pagato per parlarne positivamente e non subisce alcuna ripercussione, qualora il prodotto non dovesse piacere al pubblico.

Il micro-influencer, al contrario, ha tanto da perdere. Se promuove un prodotto in cui non crede, rischia di mandare all’aria tutto il lavoro fatto fino ad allora e di perdere la fiducia dei suoi fidaci follower.

Come trovare il micro-influencer giusto per la tua azienda

alla ricerca del micro-influencer più adatto!

Inizia con delle ricerche approfondite per comprendere a pieno le caratteristiche del tuo pubblico di destinazione e le sue abitudini di acquisto.

In egual maniera, è importante reperire il maggior numero di informazioni circa il micro-influencer con cui hai a che fare, o con cui intendi lavorare. In particolare, devi assicurarti che il suo pubblico includa il tuo target di riferimento.

Usa le parole chiave e inizia ad analizzare hashtag, account e pagine (con un buon grado di coinvolgimento) che utilizzano keyword simili. Non dimenticare di esaminare anche i blog. Con buona probabilità, quelli più popolari hanno anche un ottimo seguito sui social.

Una volta individuato il possibile micro-influencer, assicurati che i suoi contenuti siano di qualità. Deve essere capace di creare una narrazione attorno al prodotto e di integrarlo al meglio nella sua tipologia di contenuto, rimanendo comunque fedele a se stesso.


Gli approcci del Marketing tradizionale non sono più efficaci come un tempo. I consumatori sono diventati esperti: fanno le loro ricerche sul prodotto e sono meno influenzati dai messaggi pubblicitari.

I micro-influencer hanno stabilito credibilità, fiducia e legami personali: elementi significativi, che arrivano al cuore del piccolo consumatore. Con il loro aiuto, potresti raggiungere mercati e utenti che prima ti erano preclusi.

Condividi!

You may also like